Storia ed evoluzione del frullatore

114

Il frullatore, così come tanti altri elettrodomestici come la lavatrice, il forno ecc.. è ormai parte integrante ed elemento inseparabile nelle nostre cucine. Difficilmente riusciamo a concepire una cucina senza frullatore, è come se avessimo una tendenza (vista la sua enorme utilità) a credere che “sia sempre esistito”.

Ma ovviamente non è così, come tutti gli altri elettrodomestici, il frullatore ha una sua storia, è nato da un’intuizione di una persona ed ha vissuto negli anni molte evoluzioni.

Frullatore che cuoce
 

La sua invenzione e scoperta la dobbiamo a due persone in particolare, la prima è Poplawski, proprietario della Stevens Elettric, che negli anni venti del secolo scorso ideò una specie di miscelatore, il blender. La Stevens Elettric venne poi rilevata dalla Oster Manufacturing nel 1946 che commercializzava questo strumento con il nome di Osterizer .

Un signore di nome Fred Osius nel frattempo applicò delle modifiche al Blender, creando il primo vero prototipo di frullatore così come lo conosciamo oggi. Con l’aiuto del musicista Fred Waring che finanziò il progetto, venne prodotto e commercializzato il Miracle Mixer nel 1937 dalla Waring Products.

Lo strumento conquistò subito la simpatia e la fiducia delle casalinghe di tutto il mondo creando un vero e proprio boom di vendite, soprattutto con l’avvento della televisione nel 1949, dove fu realizzato uno spot di 30 minuti su questo prodotto (in quel momento chiamato Vita-Mix), e questo gli permise di avere un successo commerciale notevole.

Ovviamente dalla metà del secolo scorso ad oggi le evoluzioni tecnologiche subite da questo fantastico elettrodomestico sono state molteplici (basti pensare che i primissimi modelli erano manuali), ma in realtà è rimasto sostanzialmente invariato nella sua funzione di base, ossia: frullare, montare o impastare differenti ingredienti mescolati fra loro.

Frullatore ad immersione

Oggi addirittura abbiamo i modelli ad immersione, quelli che funzionano senza coperchio (frullatori ad immersione), i robot da cucina (che non sono altro che un’evoluzione estrema del frullatore), la possibilità di impostare diverse velocità ecc.. ma lo scopo di base e la funzionalità è ancora la stessa concepita dai suoi ideatori del secolo scorso.
Il frullatore si è poi successivamente affermato in maniera assoluta dal punto di vista commerciale, oggigiorno ad esempio non manca mai nella lista nozze, e già solo questa cosa ci fa capire quanto lo consideriamo importante ed utile. Si è addirittura affermato in campo scientifico, ad esempio in microbiologia e in scienze alimentari. E’ utilissimo per creare frullati, frappè, per passare le verdure (che spesso ai bambini allo stato naturale non piacciono..), per mescolare frutta, per fare torte, per preparare pappe per i bambini ecc ecc.

E’ molto utilizzato negli ultimi anni anche dagli appassionati di fitness e frequentatori di palestre per creare frullati con proteine in polvere per avere un’alimentazione particolarmente equilibrata, per perdere peso e molto altro. In questo sito proponiamo una panoramica completa sul frullatore, le tipologie, il suo utilizzo e selezioniamo per voi le migliori proposte del web di vendita online frullatori, liberamente consultabili.

https://www.robotmultifonction.it

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.