mercoledì , dicembre 13 2017
Home / Viaggi e Turismo / Catania città – Cosa vedere a Catania
catania città

Catania città – Cosa vedere a Catania

La Città Catania e le cose da vedere

La città Catania fu costruita proprio ai piedi del vulcano Etna, che ebbe un ruolo importante nella storia della città. Dopo l’eruzione dell’Etna nel 1669 la città fu coperta di cenere e lava. Catania città è stata infine ricostruita in vita, ma in nessun modo ordinario. Gli architetti hanno utilizzato il rock vulcanico per la costruzione, dando ai nuovi edifici il loro tono di colore nero reale. Gli edifici sono stati ricostruiti in stile barocco con molte strade eleganti e accoglienti e cattedrali sofisticate. Infatti, le guide turistiche stimano che ci siano circa 200 attrazioni e monumenti a Catania, e non solo nel centro della città. E, naturalmente, c’è un’eterna rivalità tra CataniaPalermo in un campo turistico.

Catania città
Immagine di Catania città

Cosa vedere a Catania città

Inizia la tua passeggiata dalla piazza centrale – piazza del Duomo, all’incrocio di tre strade principali – Vittorio Emanuele II, Giuseppe Garibaldi e via Etnea. Il Duomo stesso è un’alta cattedrale barocca, dedicata a Sant’Agata, patrona di Catania. La cattedrale è di un meraviglioso colore turchese che cambia tonalità a seconda della luce del sole. Il centro della piazza è segnato dalla fontana dell’Elefante, il simbolo di Catania. È circondato da bellissimi palazzi , uno più bello dell’altro, con una delle uscite che portano a un mercato alimentare piuttosto grande. Prenditi il ​​tempo per viziarti con la varietà di formaggi freschi e olive!

La Cattedrale di Sant'Agata, a Catania.
La Cattedrale di Sant’Agata, a Catania.

Catania città è perfetta per escursioni a piedi, poiché la maggior parte dei suoi monumenti si trovano a breve distanza l’uno dall’altro. Dalla piazza principale, è possibile raggiungere rapidamente il Teatro Massimo Bellini , il Palazzo Reburdone , la chiesa di Badia di Sant’Agata, la Fontana di Amenano, il Castello Ursino e molti altri monumenti storici e culturali.

Catania cenni storici

Catania-teatro-bellini-interno
Catania teatro bellini interno

Dal castello Ursini, attraversando la strada di Giuseppe Garibaldi e seguendo Vittorio Emanuele II, arriverete in piazza San Francesco d’Assisi . Relativamente piccolo, è evidenziato da un monumento del Cardinale Dumet – la grande figura della chiesa del sud italiano, che era stata canonizzata negli anni ’90. Da non perdere la chiesa di San Francesco d’Assisi all’Immacolata ( XVIII secolo), e via Crocifieri , una delle più belle strade di Catania, che porta alla chiesa e al convento di San Benedetto – l’elegante complesso barocco , dove è possibile vedere chiaramente la roccia vulcanica colorata utilizzata nella costruzione. Odeon e il teatro romano sono a pochi passi, in via Teatro Greco. Camminando per pochi minuti lungo le strade, in direzione di Piazza Dante , vedrai una straordinaria chiesa di San Nicolò l’Arena , completamente diversa dal barocco catanese.

La chiesa fu costruita nel 19 ° secolo da un aristocratico tedesco – Von Valterschausen. Da lì, se sei disposto a scendere verso la piazza centrale, prendi la via Antonio di Sangiuliano , la pittoresca strada che ti porterà in via Etnea , dove potrai fare shopping e trattenere il respiro vedendo la Regina Etna in L’orizzonte.

Fortunatamente o no, l’Etna non è raggiungibile a piedi dalla città, ma puoi dedicare una giornata a visitarla con uno dei tanti autobus turistici disponibili presso le agenzie di viaggio locali. Il trasporto pubblico può solo portarti alla funicolare che sale, ma non ti raccomanderei di salire sull’Etna senza una guida esperta. Se stai visitando Catania nel bel mezzo dell’estate, ricorda che fa abbastanza freddo lassù, quindi hai bisogno di un buon paio di comode scarpe da trekking chiuse e di vestiti da escursionismo caldi.

Tuttavia, l’Etna è difficile da perdere completamente in quanto domina il paesaggio e conferisce a Catania questa atmosfera misteriosa e unica, che ti fa venir voglia di cogliere ogni giorno!

Autore Iris Hobby

Check Also

manarola

Manarola – Cinque Terre – Liguria

Manarola All’origine del nome “Manarola” rimane tuttora un mistero, dal momento che sono diverse le …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *