sabato , dicembre 10 2016
Breaking News
Home / News / Cosa visitare a Firenze
Cosa visitare a Firenze
Cosa visitare a Firenze

Cosa visitare a Firenze

Cosa visitare a Firenze

“ E come’l volger del ciel de la luna cuopre e discopre i liti sansa posa cosi fa fiorenza la fortuna”

Dante, Paradiso canto XVI

“Florentia” la florida fu il primo nome dato a Firenze e mai nome fu tanto meritato.

Cosa visitare a Firenze
Cosa visitare a Firenze

Culla del rinascimento, la città inizio un’ascesa senza precedenti nel campo delle arti sin dai primi del 200 e raggiunse l’apice sotto la signoria di Cosimo e Lorenzo dè Medici detto “Il Magnifico”.

Firenze ti fa sentire orgoglioso di d’essere italiano, non c’è museo al mondo che non abbia o desideri di avere un ‘opera di un artista fiorentino del rinascimento e pensare che noi, basta passeggiare per la città per trovarsi immersi in un museo dalle sale senza pareti e come tutto… il cielo. Piazza della Signora e la cupola del Brunelleschi, il campanile di Giotto e la casa di Dante, Palazzo Pitti e il giardino di Boboli, Ponte Vecchio e le botteghe artigianali …semplicemente quattro passi in paradiso. Se poi in paradiso ci si vuole rimanere, basta salire a Piazzale Michelangelo alla luce calda del tramonto, Firenze sembra trasformarsi in una tela d’autore. Le pennellate sono quelle dei grandi maestri e le nostre emozioni, un ricordo incredibile.




PALAZZO VECCHIO

Monumento di eccezionale importanza artistica e storia, il palazzo è stato nei secoli il centro politico ed il simbolo della città. Sede della Signora nel XV secolo, da cui anche il nome di Palazzo della Signora, nel 1540 con Cosimo I dei Medici divenne dimora della famiglia granducale

GALLERIA DELL’ACCADEMIA

È uno dei musei più conosciuti di Firenze, perché ospita famose sculture di Michelangelo, fra cui il celeberrimo David.

GALLERIA DEGLI UFFIZI

Iniziata dai Medici nel tardo 500, costituisce oggi la più selezionata pinacoteca italiana, con le opere più rappresentative della nostra pittura. Fra i più celebri pittori esposti: Cimabue, Giotto, Masaccio, Paolo Uccello, Filino Lippi, Botticelli, Leonardo da Vinci, Michelangelo e Raffaello.

CAFFÈ

Piazza della Repubblica e Piazza della Signora sono contornate dai più famosi bar fiorentini. Centro d’incontri per la vita notturna o per piacevoli pomeriggi seduti ad uno dei loro tavolini.



PONTE VECCHIO

Indubbiamente il ponte più “prezioso” d’Italia, il ponte Vecchio “è incastonato” di gioiellerie. L’unico ponte risparmiato dai Nazisti, per esplicito volere di Hitler. Durante l’alluvione i proprietari delle botteghe orafe furono gli unici ad essere avvissati dell’imminente disastro, per poter mettere in salvo i loro enormi tesori.

GIARDINO DI BOBOLI

Modello per tutti i giardini d’Europa compreso Versailles, il parco viene subito arricchito dalle invenzioni manieriste del Buontalenti (ad esempio la Grotta Grande), dalle fontane e delle statue di Ammannati.

PALAZZO PITTI

Il palazzo, residente della famiglia fiorentina Pitti, fu costruito intorno alla metà del secolo XV secondo un progetto tradizionale riferito al Brunelleschi. Un secolo dopo, con l’affermazione del potere mediceo sulla città stabilizzatosi nel 1530 / 1540 con Cosimo dè Medici (ca. 1550) per farne la sua residenza, degna del prestigioso granducale, i lavori di adattamento e di ampliamento del Palazzo e del giardino, furono affidati a Bartolomeo Ammannati (1561).



IL GENIO DI LEONARDO

Il nuovo museo permanente di Firenze contiene le più belle e le più grandi macchine del mondo tratte dai codici di Leonardo da Vinci. Sono state costruite partendo dallo studio attento dei disegni di Leonardo, Macchine perfettamente funzionanti come mai prima d’ora.

IL PERCORSO DEL PRINCIPE

un percorso di particolare interesse storico ed artistico che si snoda dal Palazzo Vecchio, alla Galleria degli Uffizi, fino ad arrivare a Palazzo Pitti. Il corridoio, costruito dal Vasari, attraversa palazzi, passano sopra i Ponte Vecchio, entra in una chiesa dalla quale il granduca assisteva alle cerimonie per terminare al giardino di Boboli.

Autore Max

Check Also

prima-colazione

Prendi appuntamento con la prima colazione

La prima colazione è un pasto importantissimo: l’abitudine a consumarla si associa a un migliore …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *